La Scuola

 educazione musicale di base e propedeutica musicale per bambini dai 6 ai 10 anni: docenti specializzati nella didattica musicale operano con l'utilizzo della metodologia Orff, anche con l'ausilio dello speciale strumentario didattico che a questa metodologia si ispira. In questa fascia d'età i docenti cercano di favorire un approccio con il gioco, di tipo esplorativo allo strumento tradizionale anche mediante la possibilità da parte del bambino di creare accordature “aperte”, modificare il numero delle corde montate, o utilizzare il mandolino o la chitarra come strumento a percussione, insieme ad altri come come la tambora, il tamburello basco di origine popolare. In questa fascia di età può essere molto utile per il bambino avvicinarsi alla musica etnica e alla danza dei gruppi folcloristici.

Corsi di mandolino e di chitarra per ragazzi dagli 11 ai 13 anni: Comincia in questa fase un approccio più tecnico allo strumento tradizionale. Il ragazzo scopre con l'aiuto dei docenti il suo percorso e le sue particolari propensioni musicali, provando i più disparati generi musicali, con l'utilizzo, come metodologia dell'improvvisazione e della musica d'insieme. Il mandolino è uno straordinario e versatile strumento di musica d'insieme. Le combinazioni di gruppi da camera possibili sono varie: si va dal quartetto a plettro classico (due mandolini, mandola e mandoloncello), a quello romantico (due mandolini, mandola, chitarra), al quintetto (chitarra e mandoloncello insieme), sestetto (con l'aggiunta del basso), all'orchestra a plettro. L'A.M.P. collabora con le scuole secondarie di 1° grado del territorio mettendo a disposizione le competenze dei suoi componenti nell'elaborazione di progetti da finanziare con il fondo d'istituto o con progetti P.O.N. (Competenze per lo sviluppo). L'A.M.P. è anche impegnata nella campagna per la creazione del codice-sottoclasse di concorso (come sottoclasse della classe di concorso A077 strumento musicale nella scuola media), affinchè l'insegnamento del mandolino sia inserito alla pari di altri strumenti nell'ambito degli insegnamenti previsti dall'ordinamento delle scuole medie ad indirizzo musicale. In quest'ultimo tipo di scuola il mandolino potrebbe giocare un ruolo di primo piano soprattutto per la sua versatilità nella musica d'insieme, l'estrema facilità di amalgama con le chitarre (strumento richiestissimo dalle famiglie), il fortissimo legame culturale con le tradizioni della musica italiana. Non esiste infatti strumento più italiano del mandolino. Sarebbe ora che il nostro Ministero della Pubblica Istruzione se ne ricordi.

ORCH_PLETTRO_PICCINNI.jpg

Una foto di Leonardo Lospalluti e Mauro Squillante al lavoro nel laboratorio "Orchestra a plettro" in un'aula del Conservatorio "N. Piccinni" di Bari nell'anno 2001

Corsi di livello medio, propedeutici a quelli ordinamentali universitari di I e II livello in Conservatorio: La riforma dei conservatori e dell'istruzione musicale in genere in Italia, da lungo tempo attesa, ha portato alcune novità positive, come l'equipollenza in Europa dei titoli di livello universitario. Altre, come l'istituzione per il momento solo virtuale dei Licei Musicali, sono purtroppo ancora lontane da un riscontro effettivo. In Puglia per ora è attivo solo il Liceo Musicale "Don Milani" di Acquaviva, mentre altri stanno partendo in prevalenza privati. Nell'attesa che anche i Conservatori attivino i cosiddetti "corsi di base", il risultato è il totale vuoto di istruzione musicale, appunto la fascia di età della scuola superiore. L'A.M.P. ha attivato dei corsi di chitarra e di mandolino propedeutici all'ingresso ai livelli universitari di I e II livello presso il Conservatorio di Bari, dove sono attive ben due cattedre di mandolino, e ben sei di chitarra. L'A.M.P. svolge un importante compito di collegamento fra il territorio e il mondo accademico, essendo in grado di fornire futuri studenti del nuovo ordinamento di tipo universitario, mentre beneficia della creazione, fortemente sostenuta dal Presidente del Conservatorio dott. Stefano Carulli, dell'Orchestra a plettro "N. Piccinni" all'interno dell'Istituzione da cui prende il nome, della quale hanno avuto un ruolo trainante, dal 2001 ad oggi, il direttore Leonardo Lospalluti e il docente di mandolino Mauro Squillante, entrambi soci fondatori dell'A.M.P.

 

web hosting is very important in online business. Make a good decision and choose ipage for your company, and you will realize how easy is to have a website.
Joomla Template designed by Joomla Host